Verso Expo 2015

EXPO

Cari amici Slow,
vi segnaliamo un’opportunità riservata ai soci Slow Food
candidature alle posizioni aperte per Expo 2015: curriculum vitae da presentare in via preferenziale attraverso il canale associativo: comunicateci il vostro interesse all’indirizzo email pescaraslowfood@gmail.com indicando il vostro numero di tessera Slow Food.

Queste le posizioni aperte:

Addetti cassa

Addetti Milk bar

Gastronomi

Hostess

Jolly assistant

Magazzinieri

Sommelier

Vigilanti

 

Maiale Nero d’Abruzzo

maialenero2015Giunta al nono anno, anche quest’anno Slow Food Pescara propone la consueta manifestazione invernale per la celebrazione del Maiale nero d’Abruzzo, razza suina importante da preservare per salvaguardare la biodiversità e la tradizione gastronomica della nostra regione.
Razza autoctona abruzzese, il Maiale nero è stato per lungo tempo prossimo al’estinzione, abbandonato in favore dell’altra razza suina, quella rosa.
Slow Food Abruzzo e l’ARA (Associazione Regionale Allevatori) hanno da anni avviato un progetto di recupero di questa razza, definendo un disciplinare di produzione ben preciso che prevede ampi spazi aperti per l’allevamento e che rispetta e tutela il benessere animale, restituendo ai territori di produzione un’antica tradizione.
Ad oggi sono presenti circa 15 allevamenti nella regione, e il maiale nero sta tornando ad essere presente sul mercato grazie all’attività della costituita Associazione di tutela del Maiale nero d’Abruzzo.

Per scoprire questo prodotto unico, siete tutti invitati alla Locanda del Barone di Caramanico Terme (PE) la prossima domenica 15 febbraio per un pranzo a base di Maiale Nero, Presidi Slow Food e prodotti tipici abruzzesi.

Menu a €25,00 così composto:
– vellutata di patata turchesa con fagioli a olio di Paganica, crostini di mais e pancetta croccante di Maiale nero
– salumi di Maiale nero in bellavista
– polenta con spuntatine di maiale
– bistecchina del nero alla brace con foje strascinate
– rivisitazione del bocconotto
Il tutto accompagnato da pane di solina cotto al forno a legna e vini dell’aziendaChiusa Grande di Nocciano (PE).

La Locanda del Barone partecipa al progetto Slow Food Cuochi dell’Alleanza, che coinvolge circa 400 cuochi custodi della biodiversità che impiegano ogni giorno nelle loro cucine i prodotti dei Presidi Slow Food, dell’Arca del Gusto e gli ortaggi, i frutti, i formaggi, prodotti localmente.

Prenotazione obbligatoria e posti limitati allo 085 – 92584 oppure all”indirizzo email info@locandadelbarone.it.

Vi aspettiamo!