Osterie d’Italia 2011

Martedì 30 novembre 2010 – Sulmona, Hotel Santacroce – serata delle “chiocciole” con presentazione dell’edizione 2011 della guida Osterie d’Italia. Nata nel 1991 per rilanciare il gusto della buona cucina regionale, la guida alle Osterie d’Italia di Slow Food come recita il sottotitolo un vero e proprio Sussidiario del mangiarbere all’italiana. Diventata sinonimo della filosofia Slow Food, della cucina di qualità, di luoghi accoglienti, nelle 21 edizioni fin qui pubblicate questa pubblicazione ha contribuito a favorire la conservazione e il rilancio delle tradizioni gastronomiche regionali in Italia ed il moltiplicarsi di locali che ripropongono lo spirito delle vecchie osterie, con il gusto per la convivialità, il vino, il cibo semplice e genuino, l’attenzione alla materia prima di qualità e i prezzi contenuti (sono recensiti i locali che propongono un menu a non più di 35 euro esclusi i vini).

Dalla classica osteria alla trattoria quotidiana, dal ristorante a conduzione familiare alle aziende agrituristiche, dalle enoteche con cucina ai wine-bar di moderna concezione, Osterie d’Italia contiene circa 1700 indirizzi con 141 novità e 226 locali premiati con il simbolo della “Chiocciola”.Insomma, una guida che è anche una raccolta di storie, un percorso della memoria, un invito al viaggio e alla conoscenza. Due le novità di questa edizione: le cartine create in collaborazione con il Touring Club e una appendice di ristoranti, oggi non più osterie, dove si continua a praticare una eccellente gastronomia di territorio. Continua a leggere

Annunci