Sette chiocciole per l’Abruzzo

Mercoledi’ 2 dicembre 2009 a L’Aquila presso il Centro Direzionale Carispaq “Strinella 88” in Via Pescara, 4 con inizio alle ore 17.00 saranno presentate da Slow Food Abruzzo le nuove guide 2010:  Osterie d’Italia e Guida al Vino quotidiano. Per Osterie d’Italia si tratta di un compleanno importante:  si festeggiano infatti vent’anni tutti dedicati a recensire i locali dove si pratica la migliore cucina regionale. Nell’edizione 2010, i lettori troveranno il ritorno delle prefazioni regionali che avevano caratterizzato la prima edizione. Sono firmate da nomi prestigiosi del mondo della cultura, del giornalismo e dello sport: per l’Abruzzo lo storico Raffaele Colapietra.

Se nella prima edizione del 1990 le schede che recensivano osterie, ristoranti, trattorie, enoteche, circoli e aziende agrituristiche erano oltre 700, quest’anno sono 1696 i locali consigliati e raccontati, in Italia e nel Cantone Ticino. Rispetto all’edizione 2009 sono state inserite 145 nuove osterie.

Per l’Abruzzo, questi i nuovi ingressi rispetto all’edizione 2009: Osteria del lupo – Arsita (Te), La locanda del barone – Caramanico Terme (Pe), Osteria delle piane – Chieti (Ch), Ninì – Montesilvano (Pe), Fedora – Montorio al Vomano (Te), Sapori di campagna – Ofena (Aq).

La Chiocciola di Slow Food, «il riconoscimento più importante, assegnato alle osterie che ci piacciono in modo speciale per l’ambiente, la cucina, l’accoglienza», come spiega Paola Gho, curatrice della Guida, quest’anno è stata assegnata a 221 locali.

Le Osterie abruzzesi chiocciolate sono: Zenobi – Colonnella (Te), Villa Maiella – Guardiagrele (Ch), Taverna de li Caldora – Pacentro (Aq), Locanda Manthoné – Pescara, Taverna 58 – Pescara, Font’artana – Picciano (Pe), Vecchia Marina – Roseto degli Abruzzi (Te).

Due altri simboli (una bottiglia e una mezzaluna di formaggio) premiano poi, rispettivamente, le cantine più fornite e i locali che presentano la migliore selezione di caci; una segnalazione particolare è inoltre riservata ai locali accessibili ai disabili e a quelli che offrono menù adatti agli intolleranti al glutine.

Novità di questa edizione è il nuovo formato: pur contenendo più indirizzi rispetto al 2009, la guida è ora più piccola e maneggevole, quasi un tascabile, per essere una compagna di viaggio agile ed esaustiva.

Cliccare QUI per scaricare il programma dell’iniziativa.  Info e prenotazioni: Tel. 338.2680783, e-mail info@slowfoodabruzzo.it.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: