Burdese su Slowine

Roberto Burdese, presidente Slow Food Italia

Roberto Burdese, dal 2006 presidente di Slow Food Italia

Non è proprio il battesimo di un neonato, questo esordio di Slowine nella grande rete: il vino è il nostro primo (e più grande) amore e sul sito di Slow Food ha sempre avuto diritto di cittadinanza.

Però era un piccolo spazio, un po’ nascosto, che non rendeva conto della passione e dell’interesse dei nostri soci e dei visitatori delle nostre pagine web. Occorreva porvi rimedio, ma occorreva farlo non solo incrementando il numero delle pagine dedicate al vino o la visibilità di questo spazio nella home page di Slow Food. Abbiamo provato a fare qualcosa in più: abbiamo provato a pensare un sito in grado di soddisfare le esigenze dei nostri utenti, appassionati ma non fissati, curiosi e attenti ma non maniaci, interessati al buono ma anche al pulito e al giusto. Che amano il vino (amano bere!) ma che vogliono anche capire cosa succederà in futuro con la nuova Ocm, che ne sarà dei tappi di sughero o cosa capita nei nuovi mercati o con i nuovi produttori. Un sito con tante degustazioni ma anche un po’ di riflessioni.

Un sito aperto al contributo della grande rete di Slow Food ma ugualmente attento ai produttori e a tutti gli addetti ai lavori. Un sito che va in linea solo con un accenno di quello che vuole essere e che si riempirà nei prossimi mesi: d’altronde il bello di Internet è proprio questo, si parte e strada facendo si aggiungeranno tutti i pezzi del progetto. Ciò che conta, però, è che il punto di vista – che si tratti di un assaggio o un approfondimento – cercherà sempre di essere quello che sintetizza al meglio le tante anime di Slow Food: attenzione assoluta alla qualità organolettica dei vini ma grande importanza per il lavoro dell’uomo (in vigna prima ancora che in cantina); curiosità per tutti i vini ma particolare sensibilità verso quei prodotti che sanno interpretare e raccontare il proprio terroir; un occhio alle grandissime bottiglie ma molta più attenzione per quei vini che ci possiamo permettere e non ci dobbiamo solo sognare.

Daremo valutazioni ma proveremo soprattutto a fornire chiavi di lettura: l’obbiettivo finale non è fare classifiche ma bensì aiutare curiosi e appassionati nelle loro scelte e confrontarsi anche sui giudizi, sulle impressioni. Viviamo un momento particolarmente difficile per il mondo del vino: negli ultimi 15 anni si è smarrito in parte il buon senso e in troppi hanno pensato che il momento d’oro non sarebbe mai finito. Si è investito molto per aumentare la superficie vitata, per fare mega-cantine e pubbliche relazioni a non finire.

Si è fatto poco per tutelare i vigneti storici, il patrimonio ampelografico, le conoscenze tradizionali; si è rischiato di perdere il gusto vero per il vino. Con questo sito vorremmo continuare nella nostra tradizione di educatori e comunicatori, mossi esclusivamente dal grande amore per il vino di cui parlavo in apertura e dalla voglia di conoscere e frequentare le donne e gli uomini di questo straordinario mondo. Sperando di contribuire a recuperare quel buon senso in parte perduto e di cui abbiamo tutti quanti un gran bisogno. Buona navigazione e soprattutto buone bevute.

Roberto Burdese (Presidente Slow Food Italia)

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: