Alla Scoperta del pesce povero

pesce povero

Alla scoperta delpesce povero: assaggi e storie della tradizione marinara abruzzese

Il mare Adriatico offre ai buongustai un’allettante scelta tra un buon numero di molluschi e crostacei e oltre 300 specie di pesci. Un patrimonio ittico di tutto rispetto che però viene utilizzato solo in minima parte poiché, alla fine, sulla nostra tavola arrivano sì e no una cinquantina di questi pesci.

E gli altri?

Ributtati a mare perché non hanno mercato e ai pescatori non conviene perdere tempo a suddividerli per tipologia. Circa un 20% del pescato infatti (150-200 tonnellate per anno) va a nutrire gli altri pesci.
La scelta del consumatore è infatti orientata verso prodotti semplici perché molto spesso non sa come preparare e cucinare gli altri e non ha il tempo per imparare a trattare pesci con i quali non ha molta dimestichezza.

Così branzini, orate, sogliole, pescatrici, dentici e altri pesci “alla moda” hanno monopolizzato e standardizzato il nostro menu, a casa e al ristorante, a scapito dipesce azzurro e di altre specie cosiddette povere ma ugualmente saporite, che hanno lo stesso valore alimentare e sono addirittura più economiche.

Il pesce povero, il pesce dei pescatori: le nonne, mogli e mamme, preparavano ricchi e fantasiosi piatti, mentre quello migliore andava al mercato per essere venduto. Non c’era scelta, e quando i nonni, mariti e padri tornavano dal mare con lascafetta di pesce povero, lo mostravano con fierezza, come se fosse un trofeo.
Premio per quei lunghi giorni trascorsi in mare, senza giorno e senza notte a bordo dove si dormiva a turno e si mangiava insieme.

Piatto principe: il brodetto che i pescaresi fanno ancora con la conserva e l’aceto rosso. Si affettava il pane, su cui ognuno poggiava il pesce a mo’ di piatto e, quando tutto era pronto, il parò con la mano destra toccava la «coperta» della barca, si baciava i polpastrelli delle dita e pronunziava il nome di Cristo: precisamente «Gesucristo».

Per ascoltare questa e altre storie, vi aspettiamo mercoledì 2 luglio 2014 alle 20,30 presso il ristorante Il Corallo della famiglia Pacchione, in Viale Primo Vere 71 –Pescara.

Costo della serata: € 35 per i soci e € 38 per gli aspiranti soci.
Info e prenotazioni direttamente al ristorante al numero 085 4514490;
oppure all’indirizzo email pescaraslowfood@gmail.

Gioco del Piacere: l’Olio

Olive_dettaglio 2Giovedi 12 giugno torna il Gioco del Piacere Slow Food, dedicato all’Olio Extravergine di Oliva.

Una degustazione alla cieca di quattro olii presenti nella Guida agli Extravergini 2014 di Slow Food che ogni commensale giudicherà autonomamente, in un gioco all’assaggio che si svolge in contemporanea nelle varie condotte Slow Food nazionali.

In omaggio la Guida agli Extravergini 2014 di Slow Food, i bicchierini da degustazione, e tutto quanto necessario per svolgere al meglio il gioco.

A seguire, assaggeremo l’ottimo olio dell’oleificio La Selva d’Abruzzo, i famosi arrosticini di Omero di Leonardo, il tutto accompagnato dai vini dell’Azienda Agricola Minnucci!

Prenotazioni all’indirizzo pescaraslowfood@gmail.com oppure al numero 349-4452689.

Questo il Programma completo della serata


I posti sono limitati!
Contributo per la partecipazione: € 15,00

Vi aspettiamo presso l’Azienda Agricola La Selva d’Abruzzo, in C.da S. Maria, 3 a Moscufo (PE).

Eletti i nuovi vertici regionali Slow Food Abruzzo e Molise

Chiocciola_doppia

 

 

 

 

 

 

Per il quadriennio 2014-2018 ecco i nuovi vertici regionali di Slow Food Abruzzo e Molise:

Presidente: Eliodoro d’Orazio

Segretario: Raffaele Cavallo

 

Comitato esecutivo regionale composto da:

  • Silvia de Paulis
  • Loredana Pietroniro
  • Giorgio Chiarini

Comitato tecnico scientifico coordinato da:

  • Marcello Borrone
  • Composto da:
  • Angela Natale
  • Simone Angelucci
  • Giuseppe Cavaliere
  • Paolo de Cristofaro
  • Aurelio Manzi

Responsabile comunicazione: Davide Acerra

L’elenco completo dei nuovi fiduciari delle condotte locali è consultabile qui

Il dossier ufficiale con il programma per il quadriennio 2014-2018 è consultabile  qui

 

 

 

Congresso Regionale Slow Food 

 

Chiocciola_doppia

Domani alle ore 10:00 si terrà, presso la Sala tosti dell’Aurum di Pescara, il congresso regionale Slow Food Abruzzo e Molise.

Questi i punti all’ordine del giorno:
– Relazione attività svolta quadriennio 2010-2014
– Presentazione Dossier regionale 2014-2018 con collegata proposta di Esecutivo Regionale e membro del Consiglio Nazionale
– Elezione Esecutivo Regionale e membro Consiglio Nazionale
– Elezione Comitato Tecnico-scientifico Regionale
– Elezione Delegati al Congresso Nazionale
– Presentazione programmi per il Congresso Nazionale e discussione dei temi proposti
– Varie ed eventuali.

Tutti i soci attivi sei invitati a partecipare a questo importante momento associativo.
Possono partecipare alle votazioni esclusivamente i delegati espressi dai Congressi di Condotta.

 

Visita alla cantina Marchesi de’ Cordano di Loreto Aprutino

Marhesi_de'_CordanoDomenica 30 marzo visita alla cantina Marchesi De’ Cordano di Loreto Aprtino (PE): un’allegra gita fuori porta in cui ognuno di noi porterà un cibo da condividere
insieme agli altri nello spirito Slow Food del Buono, pulito e Giusto.

La gita conclude felicemente il ciclo di lezioni del Master of Wine I° livello e vuole essere un approfondimento sul mondo del vino aperto a tutti.

Portate quindi con voi amici, parenti e tutti cooro che vogliono trascorrere una piacevole giornata all’aria aperta.

Questo il programma:
– partenza ore 9:45 presso il Ristorante Les Paillottes (Pescara) oppure presso il Motel Amico a Montesilvano (casello autostradale Pescara nord)
– arrivo in cantina e visita al vigneto con la guida del docente Master of Wine Pierluigi Cocchini
– pic nic all’aria aperta con degustazione di vini dell’azienda agricola ospitante
– visita in cantina con approfondimento sulle modalità e le tecniche di vinificazione.

Non mancate!

Slow Food Pescara: chiuso il quinto Congresso di Condotta

Logo condotta pescaraSi è tenuto il 22 marzo 2104 il Congresso che ha eletto il nuovo Comitato di Condotta di Slow Food Pescara.
Il nuovo direttivo resterà in carica per quattro anni e avrà il compito di riportare la Condotta di Pescara ai livelli associativi di due anni fa. L’associazione Pescarese, infatti, proviene da un periodo di commissariamento gestito dal Presidente regionale uscente Raffaele Cavallo, reso necessario a causa delle dimissioni del precedente fiduciario.

Il team leader dell’attuale comitato è Marco Cirillo, imprenditore nel settore industriale, classe 1959; per lui ciò che conta adesso è “riportare sulla tavola di coloro che condividono il buono, pulito e giusto, i prodotti del territorio, ricco di biodiversità. Ai giovani rivolgeremo proposte particolari in quanto portatori sani di freschezza senza pregiudizi, dote necessaria per gestire il cambiamento sociale al quale sono chiamati”.

Numerose le attività in programma, che vanno dalla valorizzazione del pescato locale alla creazione di una filiera corta fra produttori e consumatori, attraverso eventi dedicati e lo sviluppo dei GAS (gruppi di acquisto solidale).

 

Congresso di condotta

Logo condotta pescara

E’ convocato, per il giorno sabato 22 marzo 2014 alle ore 10:00, il Congresso della condotta di Pescara Slow Food.

Tutti i soci Slow Food appartenenti alla condotta di Pescara sono invitati a partecipare, per prendere parte in concreto alla vita associativa di Slow Food per condividere insieme agli altri un momento piacevole di confronto e scambio di opinioni sui temi importanti che animano l’associazione.

A questo link è possibile leggere la convocazione ufficiale con tutti i punti all’ordine del giorno.

Al termine dell’assemblea, chi vorrà potrà rimanere per consumare insieme un gustoso aperitivo gourmet a cura del Ristorante Degusto.

Appuntamento sabato 22 marzo 2014, alle ore 10:00, presso il Ristorante Degusto in Via Carducci 77 a Pescara.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.